Post

Happy mother's day

Non è possibile essere una madre perfetta. Ma ci sono milioni di modi per essere una buona madre. (Jill Churchill) Auguri alle donne che hanno paura di sbagliare tutto con i propri figli e non si sentono all'altezza.  Sono splendide mamme anche loro. Auguri alle donne che non possono avere figli, ma che li vorrebbero tanto. Sono splendide mamme anche loro. Auguri alle donne che sono mamme di bambini che non sono mai nati o sono nati e poi sono volati via.  Sono splendide mamme anche loro. Auguri alle donne che sono mamme di bambini che sono nati dal cuore e non dalla pancia.  Sono splendide mamme anche loro. A modo vostro, siete tutte splendide mamme. Buona festa della mamma ❤️

6 incontri di respirazione consapevole in gravidanza

Immagine
Approfitto del fatto che oggi è la  GIORNATA MONDIALE DELLA SALUTE MATERNA per presentarvi questi 6 incontri che ho pensato per le future mamme. Questa pandemia ha avuto effetto anche sulle future mamme (e neomamme) che si sono trovate ad affrontare tutto il percorso della gravidanza da sole (alle visite, nel momento del parto...) con la conseguenza di poter sviluppare ansie e altri disturbi psicologici. Questi incontri quindi sono pensati per voi future mamme, un po' per parlare di temi importanti e che possono generare ansia nel periodo perinatale e un po' per approcciarsi a tecniche quale il training autogeno, che una volta apprese portano benessere alla futura mamma (e al bambino).   📍Per informazioni contattatemi al 3807782642 o in direct. 

#unlibroperriflettere _ Non è te che aspettavo

Immagine
Oggi per la rubrica #unlibroperriflettere ho deciso di parlarvi di cosa accade nella testa e nel cuore di due genitori che si trovano ad affrontare la nascita di un bambino malato. E lo faccio con una graphic novel di Fabien Toulmè, "Non è te che aspettavo". "Non è te che aspettavo" è un’autobiografia dell’autore che ci narra della seconda gravidanza di sua moglie, Patricia. Fabien, fin dall'inizio della gravidanza manifesta la paura che sua figlia possa nascere con problemi di salute, in particolare che sia portatrice della trisomia 21. A causa di una diagnosi non ricevuta questi timori si rivelano realtà. Fabien è un padre che non riesce ad accettare sua figlia, è incapace di provare affetto per lei, di prenderla in braccio, di amarla come aveva fatto con la sua primogenita. Si sente schiacciato da un peso insostenibile e inizia anche a nutrire il desiderio che Julia non guarisca dai suoi problemi di cuore e di respirazione. Pensieri duri, addiritt

#unlibroperriflettere _ Il bambino sottovuoto

Immagine
Girando per un mercatino di libri usati, cosa che io adoro, mi è capitato tra le mani questo libro. La trama scritta sulla copertina mi piaceva. Certo, sembrava un libro per bambini,  ma ho deciso di acquistarlo comunque. Bhe, mai scelta fu più giusta. Alla fine ho scoperto che era davvero un libro per bambini (adatto a bambini di circa 8 anni) ma che poteva  essere un'ottima lettura anche per gli adulti in quanto offre alcuni spunti di riflessione interessanti. Il libro è stato scritto nel 1975 ma riprende temi ancora attuali: il tentativo ostinato di raggiungere la perfezione, il desiderio di avere figli modello, l'adozione, l'essere genitori secondo le proprie possibiltà, il conformismo alle norme sociali e, all'opposto, l'essere sopra le righe. Il libro di oggi in #unlibroperriflettere è "Il bambino sottovuoto" di Christine Nöstlinger. "Uno dei primi prodotti di una fabbrica sperimentale viene recapitato alla signora Bartolotti, donna

#unlibroperriflettere _ I segreti delle nuvole

Immagine
Da piccola (ma un po' anche ora lo confesso) passavo ore a pancia in su a guardare le nuvole. A vederle scorrere, a vederci immagini. Ma non sono l'unica affascinata dalle nuvole  e dal loro susseguirsi nel cielo, fin da sempre infatti quelle cose così soffici, libere, eteree, hanno esercitato un grande fascino su artisti e scrittori.    Oggi in #unlibroperriflettere parliamo di Massimo Cellini, autore di "I segreti delle nuvole", che in quelle nuvole ci vede bambini, per la precisione bambini che ancora non sono  venuti al mondo. In questa fiaba per adulti l'autore racconta la genesi di una famiglia da un altro punto di vista, quello del bambino non ancora nato, in (im)paziente attesa su quei  soffici batuffoli. Ma sarà così per tutti i bambini?  "Fa' attenzione a ciò che sto per dire: le nuvole non sono quello che pensi. O almeno non sono soltanto quello che pensi. Sopra le nuvole è pieno di bambini, pienissimo. È pieno di bambini che aspett

nessuna madre è perfetta

Immagine
"Nessuna madre è perfetta. Nessuna madre è capace. Nessuna madre va bene. L'importante è accogliere. È questo l'amore."  L'amore che mi resta  Michela Marzano

#unlibroperriflettere - Le cicogne hanno perso il mio indirizzo

Immagine
Oggi per la rubrica #unlibroperriflettere torniamo a parlare di #psicologiaperinatale con "Le cicogne hanno perso il mio indirizzo" di Laurence Boccolini. Il libro è autobriografico e Laurence parla in modo delicato della sua sofferenza nel non poter avere un figlio nonostante diversi tentativi. Una sofferenza nascosta che accomuna molte coppie che non riescono ad avere un figlio. Il libro è breve ma a livello emotivo risulta intenso. Perchè pubblicare un libro sun in argomento così intimo? "Volevo soltanto condividere queste pagine con le migliaia di donne che vivono la mia stessa situazione, per rivelare loro quanto mi sono sentita sola, lontana dal mondo, colpevole di non essere riuscita a fare il mio bambino. Per dire che ammiro il loro coraggio, la loro determinazione a non lasciarsi andare, e ripeterlo anche a quelle migliaia di coppie che ogni giorno vivono nella speranza e nell’attesa, e che poi trovano ancora la forza di combattere, amarsi, tenersi s